Visto che durante quella notte insieme mi riempì di paroloni e frasi importanti dicendomi espressamente di aver capito di non amare la sua ragazza (anzi, di non amare le ragazze in generale…) e che voleva stare con me, io ancora credevo nella sua buona fede e decisi di rimanere a casa ad aspettare un suo messaggio.

Nell’attesa mi scrisse un mio amico dicendomi di averlo visto passeggiare con Teresa:

#4/9

Come potevo aspettare tranquillo una risposta dopo aver saputo che erano insieme a far la finta coppietta felice in giro per la città? Semplice, non potevo.
Dopo qualche ora, d’impulso gli scrissi.

#5/9

Okay, mi stava ufficialmente riempiendo di cazzate, ma ovviamente sarebbe stato troppo bello se me ne fossi accorto subito.
Come un cretino continuavo a sperare in un lieto fine e nel frattempo continuammo a vederci più e più volte, sempre nascondendoci…

#6/9

CONTINUA A LEGGERE QUESTA STORIA CLICCANDO QUI SOTTO SU “SUCCESSIVA”