Una ragazza ci scrive:-“Questo uomo si spaccia per un datore di lavoro sfruttando il bisogno delle persone per soddisfare le sue fantasie sessuali e le sue perversioni. All’inizio ci sono stata al gioco perché volevo vedere dove poteva arrivare dopo però ha iniziato a farmi arrabbiare veramente.”