“Ciao a tutte e a tutti.
Ho 32 anni e da quasi nove io e la mia fidanzata siamo assieme. Ancora non conviviamo, siccome lei ha ora 25 anni ed è fresca di laurea, per cui stiamo solo progettando una convivenza da iniziare l’anno prossimo a casa mia.

La nostra è sempre stata una storia di passione, nel bene e nel male: grande amore, sesso travolgente, sentimenti veri ed anche grandi litigi, sfuriate pazzesche, molte anche per colpa mia, non lo nascondo! Sono uno che a volte fa di testa sua, e sia nel lavoro che nelle mie scelte personali spesso ho preso decisioni senza condividerle o addirittura senza dirglielo.

Tutto così fino ad agosto scorso, quando decidiamo per la convivenza del prossimo anno.
Ai primi di settembre, un mese fa esatto, lei incontra a ballare un suo conoscente, di un anno più giovane e di bella presenza. Si scambiano i numeri e dopo due giorni iniziano a frequentarsi.

Da lì per tutto il mese di settembre lei senza addurre motivi e di punto in bianco mi evita, mi chiede di lasciarla in pace perché deve pensare alla nostra storia ecc ecc e di fatto continua a frequentare questo ragazzo, andandoci a letto almeno una dozzina di volte, fino a una settimana fa, quando lei decide di non vederlo più.