“Buongiorno Spunteblu, io sono un ragazzo che sta cercando di crescere e migliorarsi. Nello specifico, vorrei diventare più sicuro di me. Il fatto stesso che io vi stia inviando una mia conversazione costituisce già di per sé un atto di coraggio. Questo perché la chat in questione è avvenuta tra me e Ludovica, una ragazza conosciuta in chat.
Io e lei non ci eravamo ancora mai visti di persona per via della distanza e ci sentivamo solamente su whastapp o in videochiamata, lei mi piaceva moltissimo e ci trovavamo molto bene a parlare, solo che dopo qualche giorno di conversazioni continue e costanti, all’improvviso lei non si è fatta sentire per un giorno intero.
Così io sinceramente mi sono allarmato. Ho pensato di tutto.
Ho creduto che forse mi ero illuso, che magari mi ero fatto un film tutto mio e che in realtà (come sempre) ero soltanto io a immaginare un nostro primo incontro. Normalmente avrei pensato che era tutta colpa mia e che per causa del mio scarso valore lei aveva scelto di non considerarmi. Ma questa volta ho scelto di essere coraggioso e di farmi valere perché lo dovevo a me stesso e allora le ho scritto per chiederle perché aveva scelto di ignorarmi in maniera così netta, da un giorno all’altro. L’ho fatto senza vergogna, anche se preferivo che lo facesse lei e ho fatto bene…”

#1/21

#2/21

#3/21

#4/21CONTINUA A LEGGERE QUESTA STORIA CLICCANDO QUI SOTTO SU “SUCCESSIVA”