“Buongiorno a tutti, mi chiamo Anna e ho un problema con mia madre. So che tutti si lamentano dei propri genitori, per fortuna io non ho avuto grossi problemi, leggo anche sulla vostra pagina di gente che ha avuto a che fare con parenti violenti o assenti, con manipolatori e altro tipo di persone con problemi che poi riversano sui propri figli. Io quando ero piccola vedevo che mia mamma era diversa: quando mi veniva a prendere era sempre quella vestita meglio, le mamme dei miei compagni delle elementari non sembravano gradire troppo la sua presenza e anche io in qualche modo venivo tagliata fuori dalle frequentazioni di gruppo. Se una mamma organizzava un picnic per il compleanno di uno dei bambini della classe, si dimenticavano il mio invito. Io magari lo scoprivo lo stesso perché il giorno dopo ne parlavano in classe e una volta Carla, la mia compagna di banco, mi ha detto che mia mamma era antipatica a sua madre, ma lei non capiva perché, visto che quando era venuta a giocare a casa nostra, lei ci aveva fatto giocare alla sfilata, insegnato a truccarci… crescendo ho capito che c’era qualcosa che non andava, tanto che quando avevo dodici anni i miei divorziarono. Solo dopo che uscii di casa per l’università e poi per lavorare capii di non poter fare affidamento su di lei.”

#1/15

#2/15

#3/15

#4/15CONTINUA A LEGGERE QUESTA STORIA CLICCANDO QUI SOTTO SU “SUCCESSIVA”