“Ciao a tutti quanti, ho deciso di inviare questa storia alla pagina per via di una cosa che mi ha toccato molto e che mi fa veramente male… Prima però che leggiate la storia devo dirvi una piccola cosa del passato… Il 12 aprile 2020 (giorno di pasqua) in piena pandemia mia madre mi ha cacciato di casa, perché non voleva che vedessi più mio padre perché ha la compagna… Avevo iniziato la magistrale da un anno e mi mancavano dieci esami… Da lì sono andato a vivere per un breve periodo da mio padre (che però ha una casa molto piccola e vive con la compagna e 5 cagnolini ), mi sono fermato il minimo indispensabile finché non ho trovato una stanza in una casa, in affitto… Mio papà (essendo stato affidato a mia madre da piccolo) finché non inizio a lavorare e a mantenermi da solo deve (purtroppo) darmi gli alimenti… Io ora ho finito gli esami della magistrale e sto scrivendo la tesi, e nel mentre, mi pago l’affitto facendo il barista e le consegne (anche se ho un contratto in ritenuta d’acconto)… Insomma questa è la mia vita, difficoltosa, ma c’è chi sta peggio… Questi screen sono i messaggi che ho ricevuto poco tempo fa da mio padre, probabilmente sotto effetto di alcolici… Come suo solito fare… “

#1/17

#2/17

#3/17

#4/17CONTINUA A LEGGERE QUESTA STORIA CLICCANDO QUI SOTTO SU “SUCCESSIVA”