“Ciao Spunteblu io mi chiamo Valentina ed è con un velo di amarezza  (forse anche più di un velo, diciamo uno strato bello spesso), che oggi vi mando questa testimonianza di profondo disagio psichico (ovviamente non mio, ma del mio ex). Credevo di essere fidanzata con un essere umano decente, invece stavo insieme a un rifiuto tossico dei peggiori.
Ma perché tanto sdegno nei suoi confronti, vi starete chiedendo?!
Scopriamolo insieme.
Vi è mai capitato di inviare erroneamente un messaggio alla persona sbagliata?
Può capitare a tutti… No?!
Ecco, a lui è capitato proprio nel momento peggiore…proprio quando non gli doveva capitare.
E per me, invece, è stata una manna dal cielo, perché mi ha fatto scoprire che razza di caso umano avevo accanto.
Ora parlo con serenità ma fidatevi io  sono stata sotto trentotto treni uno sopra l’altro. Ho sofferto le pene dell’inferno per questo scherzo della natura con cui mi ero fidanzata.
Il signorino, il cui nome è Giorgio, quel giorno stava cucinando.
E proprio il suo soffitto di aglio e olio lo ha tradito e mi ha salvato la vita.”

#1/17

#2/17

#3/17

#4/17
CONTINUA A LEGGERE QUESTA STORIA CLICCANDO QUI SOTTO SU “SUCCESSIVA”