“Ciao a tutti, il mio nome è Giovanna, ho 24 anni, sono una ragazza come tante, di quelle che
vuole cose molto semplici dal proprio fidanzato ovvero essere trattata bene, umanamente, senza angherie e con sensibilità. Ora io non so davvero dirvi come mi sia venuto nell’anticamera del cervello di mettermi con sto ragazzo, ma fatto sta che sono stata con lui per un annetto e che ho mal sopportato quasi ogni attimo con lui. Certo a volte erano delle piccole prese in giro tra noi, ma penso che lui e il suo modo di fare fossero sempre quelli, ovvero di una persona meschina, cattiva dentro e incapace di amare altri se non se stesso. Lui si chiama Aligi, ha la mia stessa età e ci siamo conosciuti a una serata tra amici comuni l’estate scorsa. Mi ha colpito di lui che era frizzante, sempre attivo e con la battuta pronta, ma subito ho capito che non era così simpatico come sembrava, ma forse dopo il lockdown per non voler restare sola mi ci sono messa. Di recente mi è successa una cosa brutta e il suo modo di fare mi ha portata all’esasperazione.”

#1/17

#2/17

#3/17

#4/17CONTINUA A LEGGERE QUESTA STORIA CLICCANDO QUI SOTTO SU “SUCCESSIVA”