“Ciao a tutti… mi chiamo Martina, ho 26 anni e qualche mese fa ho conosciuto un ragazzo (27). Ci siamo frequentati per 2 mesi, ci scrivevamo ogni giorno e ci vedevamo 2/3 volte a settimana… ci siamo spesso detti che stiamo bene insieme. Mi scriveva spesso cose molto dolci e anche molto spesso che ci vediamo dice cose carine a voce, tipo che sono bella, che mi vesto bene, che gli piace il mio profumo e cose così…

il problema è che non si trombava! Ieri è stato il giorno di San Valentino e lui è venuto a casa mia con le pizze, le patatine, due bottiglie di vino, pensavo che fosse il grande giorno per ritornare a dare un senso alla mia vita sessuale, ma non è andata esattamente come mi aspettavo…

pian piano mi stavo davvero disperando perché provo davvero qualcosa per lui ma era troppo timido, non succedeva nulla…
non ci ero abituata, quindi non sapevo come affrontarlo… non riuscivo a fare il primo passo, ogni volta che ci baciavamo, ad un certo punto, trovava sempre il modo per buttarla in chiacchiere…

Ma oggi ho provato a parlargliene apertamente, e quello che è venuto fuori è alquanto sconcertante, per questo vi invio gli screen della conversazione che abbiamo avuto, però boh, è una situazione paradossale…”

#1/12

#2/12

#3/12

#4/12

CONTINUA A LEGGERE QUESTA STORIA CLICCANDO QUI SOTTO SU “SUCCESSIVA”