“Buongiorno Spunteblu io mi chiamo Riccardo e abito in una piccola città. Questa conversazione, che ormai risale a qualche tempo fa, è avvenuta con mia madre, una donna semplice e amorevole che  ha fatto la casalinga per tutta la vita…
Non è mai stata una suocera invadente per le mie fidanzate… In particolare ne ha amata una: Ilaria… che per lei è come una figlia. In quel periodo io e Ilaria avevamo avuto alcuni problemi (provocati prevalentemente da me) e la nostra relazione stava per finire. Mia madre ancora non sapeva niente e io non sapevo davvero come dirglielo perché immaginavo già come l’avrebbe presa. Avevo paura di quello che  mi avrebbe detto e di ciò che sarebbe successo una volta che avrei raccontato tutto perché la colpa di tutto quello che era successo era la mia…
Una sera poi, mentre ero con amici nel quartiere a cercare di sfogarmi un po’ ma senza trovare pace, ho deciso di scrivere a mamma perché ho sentito il bisogno di sapere cosa pensava lei di quello che era successo con Ilaria…ormai mi ero rassegnato ma la sua reazione mi ha stupito…”

#1/18

#2/18

#3/18

#4/18
CONTINUA A LEGGERE QUESTA STORIA CLICCANDO QUI SOTTO SU “SUCCESSIVA”