“Ciao Spunteblu, vi mando questa chat ma ho avuto la fortissima tentazione di allegare anche nome e cognome del soggetto che mi ha scritto perché spero che chi lo conosce si renda conto di che razza di persona è. Intanto mi sfogo un po’ io per quanto possibile. Non ho mai pensato di dover bloccare il mio ex Tommaso, con cui sono stata tanti anni ma mi son dovuta ricredere. Ci eravamo conosciuti al liceo e poi ci siamo fidanzati ufficialmente all’università nove anni fa, ma senza mai fare passi troppo importanti, fino a quando non abbiamo capito che qualcosa non andava.

Sempre ufficialmente, ci siamo separati tre anni fa in maniera consensuale e indolore, facendo un passo indietro e riconoscendo che il nostro rapporto era cambiato, era diventato freddo… ma poi, oggi, ho capito che quel cambiamento non è stato casuale, e che perfino quello che sentivo, quelle sensazioni in cui provavo un disagio terribile, in cui mi sentivo “sbagliata”, erano indice di qualcosa di diverso che il fidanzatino si teneva per sé… Ho rivissuto pure quei ricordi estivi di otto anni fa in cui mi sono sentita malissimo, c’era qualcosa che lui invece sapeva bene e che ora è venuto a galla in una maniera talmente ridicola che non so se ridere o arrabbiarmi.”

#1/14

#2/14

#3/14

#4/14CONTINUA A LEGGERE QUESTA STORIA CLICCANDO QUI SOTTO SU “SUCCESSIVA”