“Ciao sono Federico e non “Sandro” come ha fatto in modo di cercare di farmi pesare la ragazza che adesso è la mia ex, riferendosi a sua volta al suo ex. Ma poi, dopo quanto tempo che si è stati insieme ha senso dire “ex”? Io e Anita stavamo insieme da qualche mese, il tempo giusto per poter sapere un po’ tutti gli affari passati di ciascuno e trarne le dovute conclusioni. Anita ha avuto necessità di mollare la casa dove stava e per fortuna ha trovato un bilocale al volo, ma ha dovuto fare il trasloco in fretta e furia e io mi sono proposto di aiutarla. Lo so, il trasloco con questo caldo è criminale, ma andava fatto per forza perché la casa vecchia era diventata inagibile. Insomma, fate sto conto: caldo torrido, urgenza, velocità, roba pesante da scaricare e rimontare, io stavo cotto come un arrosto e ho fatto un banalissimo errore. Ma si può essere crocifissi per una cosa del genere? No, io chiedo perché mi pare che Anita abbia avuto una reazione che dire eccessiva è poco, però qualcuno, quando l’ho raccontato, m’ha pure dato torto…”

#1/13

#2/13

#3/13

#4/13CONTINUA A LEGGERE QUESTA STORIA CLICCANDO QUI SOTTO SU “SUCCESSIVA”