“Ciao a tutti, sono Marco, e quella che state per leggere è una delle chat più tristi, assurde e patetiche a cui abbia mai avuto (la sfortuna) di partecipare. Questo è anche e soprattutto un monito per tutti i ragazzi la fuori: smettetela di farvi trattare come tappetini dalle ragazze, davvero.

Mi spiego meglio. Tra poco è settembre ed inizia un nuovo anno di scuola per molti ragazzi e ragazze. Io ho appena finito il liceo, non so ancora se farò l’università. In ogni caso, come molti, mi sono dovuto sbarazzare dei vecchi libri scolastici. Metto il mio annuncio con i libri che ho da vendere su un gruppo whatsapp di istituto.

Mi scrive subito una ragazza, di due anni più piccola di me. L’avevo già sentita nominare in giro per scuola, è anche molto bella.

Inizia a chiedermi che libri avessi, poi la conversazione si fa sempre più strana… fino al punto in cui mi ha spiazzato, ed è lo stesso punto in cui la mia fiducia nel genere femminile ha raggiunto i minimi storici… vabbè, ecco a voi le chat”.

#1/12

#2/12

#3/12

#4/12CONTINUA A LEGGERE QUESTA STORIA CLICCANDO QUI SOTTO SU “SUCCESSIVA”