“Ci sono persone che non sono capaci di staccarsi dal passato, e Umberto è uno di questi. Ciao a tutti lettori, mi chiamo Claudia e da qualche mese io e Umberto ci siamo lasciati. Io ho lasciato la casa dove vivevamo, ho preso le mie cose, abbiamo diviso quello che avevamo in comune e poi ho fatto le valige. Umberto non mi ha tradita, non mi ha trattato in maniera pericolosa, niente di eclatante. Questa cosa sembra quasi un affronto per molti che, dopo la rottura, mi hanno detto che non capivano cosa ci fosse di grave nel nostro rapporto, che Umberto, comparato a molti altri uomini è una persona d’oro, che sono stata egoista, che l’ho trattato male nel lasciarlo senza un valido motivo. La verità era che da qualche mese (forse anche un anno) a questa parte, Umberto era diventato intrattabile. Ogni minima cosa che potevo dire con cui non era d’accordo faceva scattare in lui una molla di prepotenza e ostilità, mi urlava addosso, mi considerava sempre come una stupida, bocciava sistematicamente ogni mio progetto o idea, compreso quello di studiare con un piccolo corso professionale per provare a cambiare lavoro e farmi una carriera in proprio. Devo essere onesta, è molto orgoglioso ma ha rispettato ogni mia decisione durante la separazione e non ha fatto nessuna strana scenata. Poi oggi, mentre rimettevo a posto un po’ di conti e rivedevo alcune cose dei miei account e delle mail di spam, ho aperto un mio profilo di una tessera sconti e ho visto qualcosa di strano, così l’ho contattato. Questo è il risultato.”

#1/10

#2/10

#3/10

#4/10CONTINUA A LEGGERE QUESTA STORIA CLICCANDO QUI SOTTO SU “SUCCESSIVA”