Ti sei perso la prima parte? Leggila qui

“Eccomi di nuovo, lettori di Spunte Blu, sono sempre io, Barbara. Alla fine, come avrete letto nella prima parte, sono andata a fare Ferragosto con Rocco, il mio amico che sì, forse è vero che era un po’ troppo presente nella mia vita. Io vorrei che siate un minimo comprensivi perché voglio che si capisca che non ho fatto quello che ho fatto perché sono una gallina senza cervello. Io amo Nicola con tutto il cuore, e dopo aver passato il tempo che ho passato con Rocco mi sono sentita doppiamente tradita: da un lato, quello che credevo un amico che in realtà si è rivelata una persona poco rispettosa, d’altronde c’era quell’assurda richiesta che, in quel momento, mi sembrava una scommessa che potevo vincere e invece ho perso tutto per una sciocchezza. Questo è un grido disperato perché Nicola veda quello che sono, una ragazza disperata che vuole indietro l’affetto del suo ragazzo, e magari ci saranno altre persone che potranno capire la mia situazione e darmi un po’ di sostegno, perché ragazzi, parliamoci chiaro: tutti facciamo un errore, ma non è giusto distruggere la propria felicità per una fesseria come questa.”

#1/11

#2/11

#3/11

#4/11CONTINUA A LEGGERE QUESTA STORIA CLICCANDO QUI SOTTO SU “SUCCESSIVA”