“Buongiorno, mi chiamo Agata, ho 32 anni e vivo e lavoro in una grande città, al momento sono single ma nelle mie precedenti relazioni sono sempre stata una ragazza molto libera, non sopporto le restrizioni e i fidanzati troppo gelosi e per fortuna ho sempre trovato ragazzi con il mio stesso carattere. Faccio questa premessa perché è più o meno l’argomento della chat che vi voglio inviare e per farvi capire come mi è sembrata davvero assurda la situazione che mi sono trovata a scoprire. Un po’ di tempo fa dove lavoro è stata assunta una nuova ragazza, Rosi, molto giovane che si è trasferita da un piccolo paesino con il proprio ragazzo proprio per formarsi una nuova vita qui. Lei è molto taciturna ma con il mio carattere espansivo sono riuscita a farci amicizia e abbiamo anche scoperto una passione comune, quella del canto corale. Le ho proposto, quindi, di partecipare alle nostre prove, anche perché essendo sola in questa città sarebbe stato un modo per farsi nuove amicizie, parlando con lei poi ho scoperto delle cose che mi hanno reso molto triste, io vorrei aiutarla ad aprire gli occhi ma non so come fare.”

#1/18

#2/18

#3/18

#4/18CONTINUA A LEGGERE QUESTA STORIA CLICCANDO QUI SOTTO SU “SUCCESSIVA”