“Ciao Spunte blu, sono Luca, e sono abbastanza incazzato quindi spero che scrivervi mi faccia scendere lo sclero.

Io amo andare in moto, davvero, penso che sia la cosa che più di tutte mi fa sentire bene. Mi dà adrenalina, energia, tutto.

Dopo mesi di trattative con i miei, sono riuscito a convincerli a prendere la moto dei miei sogni. Una Yamaha MT 125. Se non siete molto pratici di moto, l’MT è forse una delle più fighe che ci sia in circolazione.

Comunque, 3 settimane fa faccio un incidente in moto. Stavo andando sotto i 50, stavo rispettando i limiti, ma uno scemo esce da una stradina laterale senza rispettare lo stop.

Morale della favola la moto si ribalta, io mi ribalto ma niente di serio. 1800 euro di danni. Moto distrutta. Già.

Nonostante sia stato uno dei giorni peggiori della mia vita, mi ero convinto che sarebbe andato tutto per il meglio. L’autista dell’auto che mi aveva fatto schiantare era in torto al 100%, l’assicurazione avrebbe coperto il danno e io avrei potuto salire sulla mia Roxy (il nome della mia moto) in poco tempo…

Almeno questa era l’idea… questa era la mia fott*issima idea…  fino a quando ricevetti un messaggio da mia madre”.

#1/11

#2/11

#3/11

#4/11CONTINUA A LEGGERE QUESTA STORIA CLICCANDO QUI SOTTO SU “SUCCESSIVA”