Se ti sei perso la prima parte, leggila qui
“Ciò che mi preoccupava di più di questa situazione con Filippo era il suo totale menefreghismo  rispetto al mio stato d’animo, oltre che il fatto che ci fosse Camilla di mezzo. 
Già quando ero arrivata da Dinzu e non lo avevo trovato mi ero allarmata parecchio, avevo fatto il giro di tutto il ristorante cercando lo coni suoi amici, ma niente. Quello è l’unico Dinzu vicino casa mia e casa sua e gli altri non sono così vicini, perciò non avrebbe avuto proprio senso cambiare Dinzu considerato che ci sono almeno altri 3 ristoranti Giapponesi a meno di 1, 5 km di distanza da casa sua. Mi ero preoccupata tanto e mi si era chiuso lo stomaco dall’ansia. 
Avevo la tachicardia e tremavo, era come se a ogni messaggio di Filippo, un pezzetto della mia vita si sgretolasse. Stavo veramente male. Lui non lo capiva…e la cosa peggiore era che non sapevo che quella conversazione sarebbe andata anche molto peggio di come era andata fino a quel momento…
Stava succedendo qualcosa di catastrofico per me e il fantasma di Camilla stava tornando prepotentemente nella mia vita. Quando si erano lasciati lei non era stata per niente felice ma per Filippo non era sembrata questa grande tragedia, invece adesso pareva che la situazione fosse molto diversa…”

#1/17

#2/17

#3/17

#4/17CONTINUA A LEGGERE QUESTA STORIA CLICCANDO QUI SOTTO SU “SUCCESSIVA”