“ Ho inviato questi screen perché vorrei che voi commentiate quelli che sarebbero i miei genitori… prima di fare ciò però è necessaria una piccola introduzione… io sono un ragazzo giovane laureato in ingegneria ambientale ed ho trovato lavoro in un consorzio agrario… e sono in trasferta quindi a Milano (anche se il consorzio non sta proprio a Milano ma vabbe, dettagli inutili)… prima di fare questo passo di vita me ne sono andato di casa alla ricerca di un lavoro, trovandolo appunto in un consorzio… e ancor prima vivevo con i miei genitori, una famiglia molto cattolica… mi toccava andare a messa ogni volta, le preghiere, niente tatuaggi… insomma tutte cose bigotte che non sopportavo ma che comunque per rispetto dei miei genitori ho rispettato… fin quando appunto non sono uscito di casa… da quel momento in poi son sincero, ho iniziato a tatuarmi, e anche tanto, ho tatuaggi sulle braccia come la tigre ed un maori, ma ho anche tatuaggi più piccoli e sobri… questa che state per leggere è la reazione di mio padre…”

#1/17

#2/17

#3/17

#4/17CONTINUA A LEGGERE QUESTA STORIA CLICCANDO QUI SOTTO SU “SUCCESSIVA”