Ci scrive un ragazzo pochi giorni fa: “Ciao Spunteblu! Mi chiamo Tommaso e sono uno studente universitario. Per la precisione, sono al primo anno di magistrale in ingegneria ambientale. Devo ammettere che non sono uno studente modello: non perdo molto tempo per preparare gli esami (soprattutto quelli molto nozionistici e per me noiosi) e mi sono sempre accontentato anche di voti bassi, soprattutto in triennale. In magistrale però mi sono trovato a studiare tutti gli esami con una mi vecchia conoscenza, ovvero Eleonora, una ragazza che conoscevo di vista fin dall’inizio della triennale. Lei è una molto precisa, nel senso che per ogni esame studia e ripete fino allo sfinimento, e si fa sempre un sacco di schemi; dovendo studiare insieme, è capitato spesso che mi passasse questi schemi (fatti davvero benissimo). Io sono una persona che memorizza molto facilmente e ha una grande memoria visiva, quindi quasi sempre mi basta dare una lettura ai riassunti o al manuale per prendere anche voti molto alti… mentre Eleonora, non so come mai, ma è capitato che prendesse voti a volte anche molto più bassi dei miei. Posso capire la sua frustrazione ed il suo nervosismo, però non credo sia nemmeno giusto prendersela con me, come leggerete negli screen. Forse sbaglio io, inizio effettivamente a sentirmi un po’ in colpa per come le ho risposto, secondo voi dovrei scriverle per chiederle scusa? Consigliatemi per favore. Buona lettura a tutti!”

#1/13

#2/13

#3/13

#4/13
CONTINUA A LEGGERE QUESTA STORIA CLICCANDO QUI SOTTO SU “SUCCESSIVA”