“Ciao amici di Spunteblu vorrei mandarvi questa mia conversazione che ha segnato veramente un momento storico della mia vita. Voglio farlo per tutte le persone che sono nella mia stessa situazione o che lo sono state nella speranza che qualcuno possa trovare il coraggio di essere sè stesso/a senza paura e di esprimere liberamente quello che ha dentro. Io sono una ragazza di 26 anni. Avevo fatto coming out con mia madre da poco e lei, completamente scioccata dalla cosa, aveva completamente smesso di parlarmi. Non aveva fatto altro. Non aveva urlato, non mi aveva cacciato di casa, nulla. Ma non parlava più. In casa nostra non volava una mosca. Io sono cresciuta solo con mamma perché mio papà ormai non c’è più da parecchi anni. Il mio rapporto con lei è sempre stato speciale e unico, nonostante i suoi pensieri rispetto alla comunità LGBT e al resto. Abbiamo idee politiche diverse, crediamo in cose diverse, ma ci vogliamo bene.

Non riuscivo più a sopportare questo silenzio e così ho pensato di scriverle, perché quando provavo a parlarle, lei non rispondeva…mi sono sfogata e le ho raccontato tutto quello che lei non sapeva…provando a farle capire che infondo non c’è niente di diverso in me…”

#1/17

#2/17

#3/17

#4/17CONTINUA A LEGGERE QUESTA STORIA CLICCANDO QUI SOTTO SU “SUCCESSIVA”