“Una volta ho letto un meme che diceva più o meno “si può avere un tasto reset per le relazioni? Così quando scopri che uno non è come pensavi puoi dire ‘Annulliamo tutta questa cosa’ e te ne liberi”. Ecco avrei voluto questo tasto reset amicizia perché parlando con R, mio amico di lunga data, ho scoperto che siamo davvero fatti di una pasta diversa. Questo normalmente non è un problema. Ho amici e consocenti a cui riservo il massimo rispetto anche se non abbiamo le stesse idee, però rimane sempre il dialogo e l’affetto. Quindi io non so se R adesso mi ha detto così perché è frustrato o perché in qualche modo ce l’ha davvero con me per questo punto su cui abbiamo discusso.

Mi sarei aspettato che facesse marcia indietro e si scusasse per aver “sottilmente” insultato Francesca, la mia compagna, e invece la conversazione è morta lì, mentre cercavo di fargli capire che chiedere una mano quando serve è segno di maturità e dare aiuto a agli altri è segno di civiltà, invece pare che siamo vittima del dialogo dei giorni nostri, dove ci sono solo due tifoserie che si scornano senza sentire ragioni. Non ho mai pensato che una persona sia definibile solo da quello in cui crede, quindi mi danno molto fastidio i giudizi sparati a zero manco fossimo in battaglia.”

#1/9

#2/9

#3/9

#4/9CONTINUA A LEGGERE QUESTA STORIA CLICCANDO QUI SOTTO SU “SUCCESSIVA”