La gelosia può essere tremenda, perché intacca la relazione nella sua anima, e sebbene essa possa essere una cosa positiva quando si manifesta in piccole dosi, diventando addirittura costruttiva, altre volte supera ogni limite e diventa una vera e propria esagerazione, se non una patologia a tutti gli effetti.

Ultimamente se ne parla molto, ultimi i casi di quegli uomini e quelle donne sfregiate dai propri ex dopo essere stati lasciati. Il recentissimo caso è stato pure raccontato dalla trasmissione Le Iene, che avevano addirittura intervistato una stalker prima ancora che compiesse il gesto fatale di lanciare l’acido in faccia all’ex ragazzo.

Ora, questa storia che vi raccontiamo farà ridere, però non vogliamo perdere l’occasione di parlare di un tema come questo e di prenderlo con la giusta cautela, perché spesso si fa l’errore di dire “ma vabbè, è innamorata/o, capirai che fa di male ad essere gelosa/o…”, e poi si finisce a dover raccontare cose molto tristi.

Come ci spiega il mostro sacro wikipedia, la gelosia è un sentimento umano. Da non confondere quindi con l’emozione, perché quest’ultima dura per un lasso di tempo limitato, mentre il sentimento perdura nel tempo. E’ quindi il timore che un rivale ottenga l’affetto di qualcuno a noi caro, e volte si confonde con l’invidia.