Rimaniamo in tema gelosia con la storia che vi presentiamo oggi. La gelosia nasce quando senti che un qualcosa che ti appartiene potrebbe esserti tolto tra le mani. Anche se a dire la verità, parlare di “qualcosa” è sbagliato, perché la gelosia si presenta soprattutto all’interno di una relazione d’amore, in frangenti dove dovremmo essere gelosi di qualcuno e non di qualcosa, per l’appunto.

Ma proprio perché a volte questa gelosia sfora ogni limite di civile convivenza, diventando qualcosa di più, qualcosa che si avvicina all’ossessione, allora ecco che il geloso non rimane più una semplice persona che ci tiene a un altro essere umano, ma un qualcuno che vede il proprio partner come oggetto, dal quale è ossessionato, e per il quale potrebbe perdere la testa se dovesse essere costretto a farne a meno.

Bisogna dire comunque che la gelosia è un qualcosa che è stato trattato negli ultimi decenni da diversi punti di vista e quindi da diverse scuola di pensiero. Qualcuno infatti ha pure detto che una persona è estremamente gelosa quando non si fida di se stesso, cioè quando ha la consapevolezza di essere un potenziale traditore, proiettando quindi tutta questa paura nel partner diventando un vero e proprio maniaco possessivo.

E’ forse il caso della protagonista della storia di oggi? Leggete e fateci sapere cosa ne pensate. Buona lettura.