Il paradosso spazio temporale

In questi ultimi mesi ne abbiamo viste tante, a centinaia, forse migliaia tentativi di approccio che  hanno fatto la stessa fine della dignità di Andrea Diprè. Ma fino ad ora non avevamo ancora visto una tattica così ben elaborata quasi da commuovere. Come suggerisce la copertina infatti questo giovane latin lover riesce a mettere in piedi un ingarbugliato discorso sul paradosso spazio temporale che matrix spostati… Ovviamente non vi vogliamo spoilerare il finale anche se ci sarà da strapparsi i capelli. Vi dico solo che nel ritagliare gli screen che ci ha mandato la ragazza e pubblicarli qui ho perso la licenzia media e la patente. Ma ora “ciancio alle bande”, come diceva mia nonna, e andiamo a farci una cultura con questa nuova ed entusiasmante storia. Buona lettura.

Commenti