San Valentino è alle porte e anche quest’anno il 14 Febbraio non farà altro che ricordarti il fatto che mentre tutti gli esseri umani si stanno felicemente godendo la serata con il proprio partner, tu rimarrai a casa a guardarti in loop il film “40 anni vergine”. Non disperare però, questo è solo ciò che la tua mente ti suggerisce di pensare portandoti a passare una serata colma di malinconia, tristezza e alcol. Fermati un attimo, cerca di ragionare e ti renderai conto che esistono diverse personalità che ogni anno, all’udire della parola “Febbraio”, scoppiano in lacrime perché sanno che il 14 dovranno fare qualcosa di cui avrebbero fatto volentieri a meno. Ma ora scopriamole:

1 - Lo Squattrinato

1) Lo squattrinato ogni anno si trova a dover gestire una situazione drammatica che lo porta a rinnegare quel giorno in cui ha rubato una rosa dal giardino del vicino per poterla regalare alla ragazza che sarebbe diventata la sua fidanzata. Superato il Natale, dove ha dovuto vendere un rene e un iPhone per accontentare la sua amata, si ritrova nemmeno due mesi dopo a dover racimolare almeno 200 euro per poter comprare un mazzo di rose, mettere benzina  e andare a prendere la sua dolce metà per portarla a cena fuori prima di andare a vedere un film e concludere una serata tra le lenzuola. Il tutto anticipato da un regalo per cui ha perso almeno 3 pomeriggi del suo tempo per poter fare una scelta che non mettesse in pericolo la loro relazione, ma soprattutto quella con la Banca.

2 - Il Tirchio

2) Lui è un diretto discendente dello squattrinato essendo uguali in tutto e per tutto tranne ciò che riguarda il conto in banca. Il 14 si avvicina e cominciano i piani per poter affrontare questa spesa nel migliore dei modi, cercando di abbassare il budget ai minimi termini. Il tirchio sa bene che ogni volta deve reinventarsi senza dare troppo nell’occhio, e dopo aver acquistato a Natale un vestito in finta seta dal cinese dietro casa, questa volta tenta il tutto per tutto lanciandosi in uno di quegli shop online che Facebook di tanto in tanto sponsorizza per poter comprare abiti e accessori a prezzi stracciati e indossati da improbabili top model sud coreane. Il tutto per potersi mantenere sotto la soglia dei 20 euro. Il pericolo però è enorme: più passano gli anni e più il campo d’acquisto si restringe, consapevole del fatto che un giorno i suoi piani verranno scoperti venendo quindi costretto a fare un prelievo di almeno 50 euro al bancomat. Inoltre, per i più sfigati, subito dopo il 14 febbraio la propria dolce metà compirà anche gli anni.

3 - Il Traditore

3) Il traditore è nei guai fini al collo. A Natale poteva sfangarla in qualche modo, a San Valentino no: dovrà scegliere se andare a cena con la fidanzata o con l’amante. Qualunque sarà la scelta, essa avrà delle ripercussioni enormi sulla propria vita, in quanto scegliendo la fidanzata, l’amante, potrà aumentare i propri ricatti e metterlo in serie difficoltà; se invece sceglierà l’amante avrà due problemi: 1) dovrà inventare una scusa da dire alla compagna; 2) dovrà prendere la macchina con l’amante e andare in un ristorante sperduto e fuori regione per non rischiare di essere visto.

4 - Il Represso

4) Il represso ormai manda avanti il rapporto per inerzia e, consapevole del fatto che il suo destino è tristemente legato a lei, dovrà mandare giù un altro boccone amaro mettendo in atto l’ennesima messa in scena fatta di enormi regali, cena e serata dispendiosa nella speranza che i beni materiali nascondino l’odio più represso. Il tutto sperando che a fine serata la propria lei sia abbastanza ubriaca da crollare in un sonno profondo che lo libererà da qualunque obbligo di natura sessuale, concedendogli il beneficio di poter concludere la serata nel modo che preferisce: porno asiatici sul divano di casa più doppietta ignorante di birra e patatine.

5 - L'innamorato

5) Ebbene si, anche lui in fondo odia San Valentino, nonostante per 365 giorni all’anno dimostri al mondo quanto ami la sua donna. Ciononostante, pur organizzando la serata col sorriso stampato in bocca, passerà 24 ore consecutive ad immaginarsi i suoi amici single che stanno girando per le vie della città a rimorchiare delle belle pollastre in cerca di lupi solitari. La sua serata finirà davanti a un film in stile “Ho voglia di te”.

6 - Il cornuto

6) Per lui questo è il giorno più felice dell’anno. Può finalmente avere il diritto di poter passare una serata con la propria metà dopo 365 giorni di corna. Verso le 23:45 lei dirà di avere mal di testa e tornerà dritta dall’amante. Lui invece tornerà a casa, prenderà le sue 3 Tennents e…

7 - L'incazzato

7) L’incazzato: lui è il tipico personaggio che passa tutte le ore del giorno a litigare con la propria fidanzata per qualunque cazzata, e come da tradizione, nemmeno il giorno degli innamorati verrà risparmiato. Si partirà con tutte le buone premesse: sorrisi smaglianti, galanterie, tenerezze, regali… Fino a quando lei gli farà notare che non ha fatto un commento sulla nuova molletta che si è messa tra i capelli per l’occasione e dopo essersi fatta i capelli dalla parrucchiera per 3 ore. La serata continuerà tra urla e minacce, intervallata da un lungo silenzio a tavola, prima di tornare a casa con lei che per il prossimo mese gli rinfaccerà di averle rovinato la serata più bella dell’anno.

8 - I diabetici 2.0

8) I “diabetici 2.0” sono quelli che passano ogni giorno a pubblicare su Facebook tramite il loro profilo in comune le proprie conversazioni amorose avvenute su WhatsApp, ostentando ovunque il loro amore con la stessa tenacia con cui Barbara D’Urso esprime emozioni di dispiacere. Tutto è dannatamente perfetto. Peccato che nel 99% dei casi due mesi dopo si metteranno le corna a vicenda.

9 - La Fidanzata psicopatica

9) Tutto è perfetto. Ma all’improvviso, mentre lui è intento a finire il cocktail di gamberetti, gli arriva uno squillo da un numero che non ha salvato in rubrica. Probabilmente sarà uno scherzo del gruppo di amici bastardi ma lei non ne vorrà sapere niente, perché la situazione le sarà subito ben chiara: la sta tradendo. La serata si concluderà in maniera drammatica e lui passerà la notte legato in cantina.

10 - Il Single

10) Soldi risparmiati, zero messaggi, zero rotture e Netflix a palla. Cosa chiedere di più? 

Detto ciò ricorda: a San Valentino non cadere in depressione pensando di essere l’unico o l’unica stronza sul pianeta a non avere un partner, perché gli stronzi sono quelli che un partner già ce l’hanno, ma lo amano soltanto una volta all’anno.